IL PUNTO DEBOLE DI AURITA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL PUNTO DEBOLE DI AURITA

Messaggio  Admin il Dom Set 20, 2009 7:32 pm

Nel mio piccolo ho esperienza e fiuto, e la considero una sindacalista formidabile. Anche se fosse vero che ha appena perduto un round nel suo generoso combattimento contro i suoi antichi alleati. Parlo più che mai per ipotesi perché del conflitto napoletano siamo stati in molti a capire poco.


Non mi sono impegnato nemmeno ad analizzare più di tanto le informazioni che pervenivano dai due schieramenti contrapposti perché credo che siano versioni tendenziose: quando si è in guerra anche la propaganda è un’arma, e la si persegue intenzionalmente, a discapito della verità, della informazione cosiddetta onesta. Questo impone la ragione militare, ed in molti ritengono che la ragione politica debba osservare la stessa regola


Tuttavia, pur se non vi fosse un inquinamento intenzionale del vero (ma nel leader sindacale che conosciamo è difficile credere che non vi sia), la tendenziosità può essere del tutto involontaria, inconscia. Come è avvenuto di recente, quando Aurita ha sostenuto una tesi che poi non ha potuto dimostrare, probabilmente perché non vera: che nei primitivi patti tra l’ amministrazione ed il personale ATM la vigilanza non era una mansione contemplata. Al riguardo, continuano ad arrivarmi testimonianze contrarie all’assunto di Aurita. Ragazzi, quando si lotta per il posto di lavoro e per la propria professionalità è umano ed inevitabile che entri in gioco una tale carica di passione che la verità allo stato puro la si lascia agli studiosi.


Aurita è un fenomeno, come sindacalista e come combattente, e farà molta strada se vorrà farla. E’ del tutto normale che lei giudichi me limitato, non è certo questo che mi offende (siamo oltretutto nel pieno della libertà di opinione e di critica) e forse questo è anche vero.


Ma vi è una cosa soltanto che io potrei insegnare ad Aurita in ambito sindacale, una legge che io e i miei antichi “compagni d’armi”, i custodi laureati di una volta (che erano in cerca di una riqualificazione VERA) imparammo tanti anni fa a nostre spese:. NEI SERVIZI EROGATI AL PUBBLICO NON E’ POSSIBILE SOSTITUIRE LA QUANTITà CON LA QUALITà


Forse questa riforma, ridurre di un poco l’estensione oraria o la fruibilità incondizionata a vantaggio di un incremento qualitativo del servizio reso all’utenza, forse è una riforma sensata dal punto di vista filosofico, forse ha una sostenibilità etica e sociale, ma rimane nell’ambito della teoria.


In pratica, tutta la società che conta si oppone, si viene accerchiati e sopraffatti. Scusate se enfatizzo per farmi capire, per meglio trasmettere il concetto che mi sta a cuore: è come se vi fosse una barriera metafisica, un “coefficiente storico” mai chiarito, una legge della storia o della psicologia sociale o dell’antropologia: NON SI PUO’ TOGLIERE UN’ ONCIA DI QUANTITA’ PER DARE UNA QUALITA’ MIGLIORE.


Se anche non vi fosse la CGIL di Rossi ad opporsi, vi sarebbero altre forze sindacali, e poi l’amministrazione centrale, la stampa, le forze politiche, i media, l’opinione incazzata del popolo, della gente comune, l’industria, i commercianti, le forze armate, l’Europa, la NATO, l’ONU…Si viene prima o poi accerchiati e vinti, quando si vuol sostituire un solo frammento di quantità con una qualità migliore. Prima o poi, ma piuttosto prima che poi…E se si resiste arrivano anche la cavalleria, i marines, le teste di cuoio…per far rispettare questa legge del vivere umano consociato. NELL’EROGAZIONE DI UN SERVIZIO, NON SI PUO’ RIDURRE LA QUANTITà PER INCREMENTARE LA QUALITà.


Aurita ha visto con chiarezza che una rinuncia alle stesse quantità attuali, date le condizioni attuali di ristrettezza di organico, sarebbe l’unica via per valorizzare tutti gli AVA o B3 della vigilanza, togliendo loro l’oppressione della sorveglianza di sala a tempo pieno. Ma non è una via percorribile.


Che fare allora ? Temo che sia troppo tardi, ma l’unica cosa da fare ERA battersi per il turn-over, per far saltare il blocco. E buttare dalla finestra (in senso figurato) quei segretari nazionali che non si sono impegnati abbastanza sull’unica strada percorribile, vale a dire far saltare il blocco delle assunzioni e fare assumere tanta manovalanza custodesca, “bidellanti” come me, che entrando nei ruoli dei “pali vestiti” liberassero dalla custodia di sala, per mansioni più impegnative, coloro che ne hanno la voglia e le capacità.

Admin
Admin

Messaggi : 786
Data d'iscrizione : 10.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://vivaibidelli.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PUNTO DEBOLE DI AURITA

Messaggio  emma il Lun Set 21, 2009 1:54 pm

Ricordo anche io che fosse prevista la vigilanza nel concorso per gli ATM.

Cmq forse pensano di risolvere il problema del turn over portando, con i nuovi profili, quasi tutta l'area B, oggi II area, nel pentolone della tutela, cioè in pratica tutti a fare vigilanza, e chi s'è visto s'è visto.

Ciao

emma

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 11.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PUNTO DEBOLE DI AURITA

Messaggio  carloiscrittocgil il Lun Set 21, 2009 3:11 pm

Ciao Emma,che piacere incrociare ancora le tastiere con te.Se un giorno vorrai spiegarmi che cosa è successo nel forum del cpl.....come è possibile che una semplice bannatura di post possa degenerare in questo modo,con insulti così pesanti tra persone che sino a qualche settimana prima manifestavano tra loro amicizia. Non è naturalmente una critica rivolta a te o ad altri piuttosto la conferma del limite di questi contatti virtuali......
Anche io ricordo che gli atm avessero mansioni del tutto simili agli attuali custodi b3 c'è solo da considerare che quando furono assunti erano gli unici di questo profilo con il b3.......Per quello che riguarda la proposta di Rossi ...che dire....aria fritta! Tutti fanno tutto come quando da bambini si giocava a calcio e tutti correvamo in direzione del pallone:tutti difensori,tutti centrocampisti ,tutti attaccanti e solo il portiere aveva l'obbligo del rispetto del proprio ruolo........................................... Rolling Eyes
Ciao Emma e a presto
carloiscrittocgil


emma ha scritto:Ricordo anche io che fosse prevista la vigilanza nel concorso per gli ATM.

Cmq forse pensano di risolvere il problema del turn over portando, con i nuovi profili, quasi tutta l'area B, oggi II area, nel pentolone della tutela, cioè in pratica tutti a fare vigilanza, e chi s'è visto s'è visto.

Ciao

carloiscrittocgil

Messaggi : 38
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PUNTO DEBOLE DI AURITA

Messaggio  emma il Mar Set 22, 2009 9:18 am

Ciao Carlo, in altre pagine abbiamo già veementemente discusso, non voglio trasportare qui quelle diatribe, cmq sì tanti limiti e dei peggiori, ma tutto ruota, secondo me, sulla volontà di superarli, perchè è possibile farlo se si è in buona fede, se non lo si fa vuol dire che non si vogliono superare quei limiti.

Questo vale per tutto, amicizie o rappresentanze sindacali, per dire, o organici o qualità del lavoro, è la volontà precisa che manca, a molti sta bene proprio il marasma totale, solo in quello è più facile sguazzare.


Ciao, a presto.


Emma

emma

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 11.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PUNTO DEBOLE DI AURITA

Messaggio  Bianca il Sab Set 26, 2009 1:21 pm

Admin ha scritto:Aurita è un fenomeno, come sindacalista e come combattente, e farà molta strada se vorrà farla.

E io spero proprio che vorrà farla, per se stessa e per il bene del nostro Ministero cheers .
Aurita illustra le questioni sindacali attraverso percorsi che si caratterizzano per buon senso e competenza, nel tuo caso Davide ti sei impegnato a confutarla con strumenti analoghi, ma in una realtà sindacale quale quella che noi stiamo sperimentando certi confronti sono merce rara. Più facile liquidare le questioni che non si è in grado di affrontare con un paio di insulti confused .

Anch'io comunque sono convinta che la strada da percorre sia quella della qualità del servizio che riusciamo a dare agli utenti.

Bianca

Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 30.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PUNTO DEBOLE DI AURITA

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum