Visto da dentro, visto da fuori: Renzi e Berlusconi

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Visto da dentro, visto da fuori: Renzi e Berlusconi

Messaggio  Davide Selis il Sab Gen 18, 2014 12:16 pm

E' impressionante da notare, come la nostra percezione del bene e del male, e di conseguenza le nostre opinioni più rilevanti, siano condizionate, anzi spesso determinate, dalla posizione in cui ci troviamo, dal nostro punto di osservazione (inteso sia nel senso fisico che figurato).
E così: i fautori più accaniti dell'impiego civile e pacifico dell'energia nucleare, vedrebbero la questione con occhi diversi, se abitassero a ridosso di una centrale nuova in costruzione; i sostenitori della TAV avrebbero ben differente opinione se risiedessero in Val di Susa ed avessero lì dei poderi.
Nella attualità politica dell'ultima ora: io che non aderisco più minimamente al PD, trovo sensata la mossa di Matteo Renzi di trattare la nuova legge elettorale anche con Berlusconi. Perché in lui si identifica gran parte del popolo italiano, e certe grandi riforme vanno fatte ricercando il più ampio consenso possibile, pena la guerra civile o il clima da guerra civile, con incalcolabili nonché interminabili danni politici e sociali.
Ma se fossi un iscritto al PD, e più ancora un militante, NON SOPPORTEREI CHE IL MIO PARTITO TRATTI CON UN PREGIUDICATO, ESPULSO DAL PARLAMENTO, CHE TANTI DANNI HA FATTO AL PAESE.
Che fare al posto di Renzi? Queste rogne se le è volute lui, se le è cercate ardentemente: se le gestisca!  

Davide Selis

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 21.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum