Cristina Kirchner: una nuova Evita?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cristina Kirchner: una nuova Evita?

Messaggio  Admin il Lun Ott 24, 2011 5:23 pm

Il recentissimo trionfo alle urne di Cristina Kirchner, l’entusiasmo che questa donna straordinaria ha suscitato nelle masse popolari, ed in quelle giovanili particolarmente, ha fatto sì che la stampa internazionale la paragoni alla mitica Maria Eva Duarte de Peron. Certamente queste due figure femminili assomigliano per la capacità di dialogare con le masse e di accenderne la passione; noi non siamo sufficientemente preparati, né nella storia contemporanea né nella politica estera attuale, per tentare un confronto fra queste due figure, se mai questa operazione abbia un senso. Da dilettanti, e come privatissima opinione, riteniamo che Evita fosse più “bella forma” che sostanza, più una star dell’ apparire che dell’ essere. Cristina invece possiede molta sostanza. Nel corso del suo primo mandato, ha realizzato una rivoluzionaria riforma del sistema radiotelevisivo, facendo così della Argentina la prima vera democrazia del mondo nel campo delle comunicazioni di massa, e contagiando altri paesi del Sudamerica. Si vedaa questo proposito un interessante articolo della rivista “Cometa”: http://www.megachip.info/tematiche/democrazia-nella-comunicazione/2806-argentina-la-comunicazione-non-e-merce-ma-bene-comune.html
Per quanto riguarda la democrazia, Cristina ha le idee molto chiare, è cosciente che questa forma di organizzazione politica e sociale non si esaurisce nella libertà di voto, ma si realizza a monte della medesima. Infatti la democrazia, prima ancora di essere la partecipazione di tutto il popolo alla determinazione delle scelte politiche, è la PARTECIPAZIONE DI TUTTO IL POPOLO ALLA DETERMINAZIONE DEI VALORI CHE REGGONO LA VITA CONSOCIATA.
Noi Italiani abbiamo talora il vezzo di atteggiarci con superiorità,verso gli Argentini ed i sudamericani in genere, ridacchiando anche del furor di popolo che seppe ottenere Eva Peron. Noi Italiani dimentichiamo che Silvio Berlusconi da noi ottenne, non molti anni fa, un analogo favore popolare giocando anch’ egli su fattori di “immagine”.
Cristina Kirchner possiede non soltanto una bella immagine, non è soltanto una donna attraente e convincente, ma lo è *anche*. Potessimo fare il cambio tra lei ed il nostro premier…
[img][/img]

Admin
Admin

Messaggi : 786
Data d'iscrizione : 10.07.09

Vedere il profilo dell'utente http://vivaibidelli.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cristina Kirchner: una nuova Evita?

Messaggio  Admin il Dom Set 09, 2012 7:45 pm

MA QUESTA DONNA STRAORDINARIA FA ANCHE I MIRACOLI ?:
"Il 3 agosto, con un anticipo rispetto alla scadenza di 16 mesi, la presidente della Repubblica Argentina, Cristina Kirchner, si presenta alla sede di Manhattan del FMI con il suo ministro dell’economia e il ministro degli esteri ecuadoregno Patino, in rappresentanza di “Alba” (acronimo che sta per Alianza Laburista Bolivariana America), l’unione economica tra Ecuador, Colombia e Venezuela. La Kirchner si fa fotografare e riprendere dalle televisioni con un gigantesco cartellone che mostra un assegno di 12 miliardi di euro intestato al FMI con scadenza 31 dicembre 2013, che il governo argentino ha versato poche ore prima. “Con questa tranche, l'Argentina ha dimostrato di essere solvibile, di essere una nazione responsabile, attendibile e affidabile per chiunque voglia investire i propri soldi. Nel 2003 andammo in default per 112 miliardi di dollari, ma ci rifiutammo di chiedere la cancellazione del debito: scegliemmo la dichiarazione ufficiale di bancarotta e chiedemmo dieci anni di tempo per restituire i soldi a tutti, compresi gli interessi. Per dieci, lunghi anni, abbiamo vissuto nel limbo. Per dieci, lunghi anni, abbiamo protestato, contestato e combattuto contro le decisioni del FMI che voleva imporci misure restrittive di rigore economico sostenendo che fossero l’unica strada. Noi abbiamo seguito una strada opposta: quella del keynesismo basato sul bilancio sociale, sul benessere equo sostenibile e sugli investimenti in infrastrutture, ricerca, innovazione, investendo invece di tagliare. Abbiamo risolto i nostri problemi. Ci siamo ripresi e siamo in grado di saldare l’ultima tranche con 16 mesi di anticipo. Le idee del FMI e della Banca Mondiale sono idee errate, sbagliate. Lo erano allora, lo sono ancor di più oggi. Chi vuole operare, imprendere, creare lavoro e ricchezza, è benvenuto in Argentina: siamo una nazione che ha dimostrato di essere solvibile, quindi pretendiamo rispetto e fedeltà alle norme e alle regole, da parte di tutti, dato che abbiamo dimostrato, noi per primi, di rispettare i dispositivi del diritto internazionale.”. Subito dopo la Kirchner ha presentato una denuncia formale contro la Gran Bretagna e gli Usa al WTO, coinvolgendo il FMI grazie ai file messi a disposizione da Wikileaks, cioè Assange. L’Argentina ha saldato i debiti, ma adesso vuole i danni. Con gli interessi composti. “Volevano questo, bene, l’hanno ottenuto. Adesso che paghino”. E’ una lotta tra la Kirchner e la Lagarde................................................................................................................"
http://www.beppegrillo.it/2012/08/assange_e_il_futuro_del_mondo/index.html

Admin
Admin

Messaggi : 786
Data d'iscrizione : 10.07.09

Vedere il profilo dell'utente http://vivaibidelli.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum