Berlusconi e Iva Zanicchi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Berlusconi e Iva Zanicchi

Messaggio  Admin il Ven Gen 28, 2011 12:35 am

“invito cordialmente l’On. Iva Zanicchi ad alzarsi e venire via da questo incredibile postribolo televisivo”.

Questa la tracotante conclusione di Berlusconi alla propria telefonata-performance, con la quale ha fatto irruzione nella trasmissione televisiva "L' Infedele" condotta da Gad Lerner.

Iva non si è mossa, e probabilmente ha contrariato il premier con questa non prevista impennata di dignità. Certo l'arroganza del potere esibita da Silvio è notevole, ma è anche vero che il Berlusca è abituato a cortigiani che non lo contrariano nelle questioni che gli stanno a cuore...non pochi sarebbero scattati per accontentarlo...
Ma Iva si può permettere qualcosa in più degli altri, perché non è lei che è stata costruita da Silvio, ma è lei che ha lanciato lui come politico vincente, in un certo senso. Mi spiego: la prima volta che Berlusconi vinse le elezioni e potè quindi diventare premier, fu la Zanicchi la sua testimonial-sponsor vincente, colei che gli tirò la volata, quella che convinse molti elettori che erano ancora indecisi. Usò un argomento terra-terra molto efficace per convincere tanti italiani: "quest'uomo è vincente, ha sempre dimostrato grandi capacità di realizzazione. Perché non dargli una "chance" di governare ? Fra cinque anni se non saremo stati contenti non lo rieleggeremo. Perché non provare?"
Questo ragionamento semplice e persuasivo non teneva conto di due fattori:
1) in cinque anni, ma anche in un lasso di tempo molto minore, stando al governo si possono fare dei danni notevoli per il presente e per il futuro del paese;
2) estendendo il potere mediatico, ovvero aumentando il numero delle televisioni a disposizione ed il potere politico di esercitare pressione su tutti i media, e prolungando nel tempo il bombardamento subliminale (che era già avviato, anzi già in fase avanzata), il popolo teleutente (ovvero quasi tutto il nostro popolo) sarebbe stato manipolato e persuaso occultamente, molto di più di quanto già non fosse.
Personalmente, ho sempre considerato Iva Zanicchi come una grandissima cantante mancata. Ha avuto una notevole affermazione in Italia ma doveva averla nel mondo, stando alle sue doti canore. Queste doti avrebbero dovuto fare di lei una star come Edith Piaf o Mireille Mathieu (sono giudizi di un incompetente, attendo chi mi corregga, il forum mi serve anche per crescere). Il motivo di questo mancato decollo verso l' Olimpo dei mostri sacri di ogni tempo e paese? Iva non aveva le doti mentali per affermarsi tanto in alto, secondo la mia modesta opinione.


[youtube][/youtube]


Ultima modifica di Admin il Sab Feb 19, 2011 1:24 am, modificato 3 volte

Admin
Admin

Messaggi : 786
Data d'iscrizione : 10.07.09

Vedere il profilo dell'utente http://vivaibidelli.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Berlusconi e Iva Zanicchi

Messaggio  Admin il Ven Gen 28, 2011 1:09 am


Admin
Admin

Messaggi : 786
Data d'iscrizione : 10.07.09

Vedere il profilo dell'utente http://vivaibidelli.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Berlusconi e Iva Zanicchi

Messaggio  Bianca il Sab Feb 12, 2011 10:17 pm

Riflessione molto interessante, non posso che condividere.
Credo che non avrà da pentirsene e ha dimostrato coerenza con la sua immagine forse un po' terra terra, ma sicuramente genuina e onesta, che gli è valsa l'apprezzamento da parte del pubblico italiano in tutti questi anni.

Bianca

Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 30.07.09

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Berlusconi e Iva Zanicchi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum