UN TROSKIJSTA A RIMINI. Racconto febbrile ...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

UN TROSKIJSTA A RIMINI. Racconto febbrile ...

Messaggio  raffaele tumino il Mar Ott 05, 2010 3:37 pm

L’inverno schiarisce i nostri sensi infreddoliti attraversando intimoriti un agglomerato balneare, spopolato e squinternato. “Bassa stagione” per gli “operatori turistici”, coloro che dispensano servizi servendo servili, ed è più di una metafisica ontologica. Orribili palle di luce illuminano flebilmente un viale inzaccherato in cui si dispongono la lunga serie di hotel, di alberghi, di pensioni, di stamberghe e sempre più giù di postriboli … topaie. Una babele di nomi: “Beverly Hills”, cinque stelle; Albergo “Aragosta”, tre stelle; Pensione “Cristina”, una stella; Pensione “Al topo”… Qui il cattivo gusto diventa un fattore estetico. D’estate gli hotel, gli alberghi, le pensioni, le stamberghe, le topaie pullulano di persone. Frotte di turisti pigiati per pigioni a buon mercato, anche per l’ultima “categoria” di uomini. Ma questa sera, questo carnaio abbandonato raggela il cuore, annichilisce. Tutto sembra irradiare una profonda immane sventura. V’è un albergo sventrato. Dalle pareti color giallo piscio gronda il sudore di tanta gente. Rumoreggiano i battenti di una finestra. Mentre corpi venduti come bratte escono per raggiungere flebili chiarori di tremuli lampioni. Sembra d’essere in una terra di confine, oltre una terra di confine. Un limbo, un purgatorio…uno sfiatatoio.
“Dove ti punta la barba stasera zio Walt?” Andiamo, io e il segretario, la sua improvvisata guardia del corpo, poi un vecchio pilota di aerei e il funzionario di partito, andiamo per strade deserte, mormoranti ricoveri di notti senza riposo in stamberghe e postriboli, in ristoranti pieni di segatura e gusci d’ostriche, strade che si succedono come un tedioso arguire, con l’insidioso proposito di condurti a una domanda schiacciante: che ci faccio io qui? Un ristorante aperto. Un esile palpito di scarna umanità nell’abbandono più generale. Nella grande sala, illuminata come se si preparasse ad un veglione di fine anno, siede un uomo. Anzi, un barlume umano. Siede ad un tavolo, molto defilato, vicino ad una delle tante colonne che fanno da argine ad una sala anonima. Ci si accorge cosa sia lo spazio. Lo si tocca con gli occhi. Tanta è la distanza tra quel barlume umano e le cose. Solo! Persino i camerieri si sono defilati. Quell’uomo ha barba, una barba fitta, bianca, riccia, e tanti capelli, anch’essi bianchi e ricci. Quest’uomo, questo povero barlume di diavolo, sedeva prima al tavolo della presidenza di un congresso di rivoluzionari in cerca della loro rivoluzione. Da protagonista. C’era la sua foto nei giornali. Mica poco. L’uomo, povero barlume di diavolo, ha una storia. E una notorietà. Anche se riflessa. Niente è più facile schierarsi contro una autorevole «tesi». L’antitesi acquista così dignità e autorevolezza. Una malva figura. Dicono che sia un trockijsta. Ma è solo! Così solo che persino la solitudine lo ha lasciato, allentandosi da lui.
Mi avvicino alla macchina. Entro e metto in moto, avviandomi ad una “pensione” per far riposare questa carcassa. Apparteniamo a quella “categoria delle ½ pensioni”, alternandovi permanenze lussuose a mezzo milione per la notte. E intanto piove. E penso ai miei adorati figli, alla mia Agrippina, a Cristobal, a Teresio, ad Andrea, a Susan, a Maria, a Zenobia, a Maddalena, all’aurora, alla furia color bruno, penso agli amici nemici, ai nemici amici, ai miei libri, ai miei pensieri, penso alle speranze, alle parole per ricucire lo strappo con la vita.
E intanto piove, piove su questo abbandono, piove sulla strada bagnata, piove sull’odore salmastro, piove sui tristi freschi pensieri che l’anima novella schiude, piove … ed ogni goccia di pioggia trema sul vetro sporco e vi lascia divine ferite di diamante…

raffaele tumino

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 03.07.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum